Non solo per dimagrire

Il ruolo del dietista: non solo per dimagrire!!!

Quando si pensa all’attività del DIETISTA, la prima cosa che viene in mente è che sia la figura preposta ad aiutare a “far dimagrire” i suoi pazienti. In realtà è ormai assodato quanto l’alimentazione sia importante come forma sia di prevenzione che di cura di molti disturbi, nonché per alcune esigenze specifiche, come nel caso della donna in gravidanza o durante l’allattamento oppure negli anziani, negli atleti e in età evolutiva.

I disturbi di salute che si avvalgono dell’aiuto di una corretta alimentazione sono molteplici: a partire dai problemi cardiovascolari (ipercolesterolemia, ipertensione, ipertrigliceridemia), ai disturbi gastrointestinali (colon irritabile, stipsi, reflusso gastroesofageo, ernia iatale, disfagia, diverticolosi, Morbo di Chron, ecc.), al Diabete, alle intolleranze e/o allergie alimentari (celiachia, intolleranza al lattosio), ai problemi renali, epatici e pancreatici, fino ad arrivare ai Disturbi del Comportamento alimentare come Anoressia e Bulimia.

Per questo spesso il DIETISTA lavora sinergicamente in équipe con molti altri specialisti del settore sanitario.

Un esempio può essere la collaborazione con l’Osteopata, la cui attività è quella di trovare le cause di alcuni disturbi e intervenire su di esse manualmente ma i cui benefici molto spesso possono essere supportati da una corretta alimentazione che aiuti ad agire sui sintomi del paziente e a mantenere i miglioramenti nel tempo.

A volte può essere anche utile abbinare degli integratori fitoterapici, consigliati in base alla situazione soggettiva del paziente per aiutarlo ulteriormente nel processo di guarigione.

Back to top