Questo sito utilizza i cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito Web, accetti che possiamo collocare questi tipi di cookies sul tuo dispositivo.

Visualizzare i documenti sulla direttiva e-Privacy

Hai negato che cookies siano registrati sul tuo computer. La decisione puo' essere modificata.

Hai autorizzato che cookies siano registrati sul tuo computer. La decisione puo' essere modificata.

Discalculia

La Discalculia disturbo specifico del sistema dei numeri e del calcolo.

Che la matematica non è un opinione è un dato di fatto e costantemente nella nostra quotidianità capita di trovarci di fronte a somme e sottrazioni che non ci convincono a prima vista o a scadenze che ricontrolliamo con il conteggio con le dita o di memorizzare cifre numeriche e a tabelline che ci confondono.

Tutto questo e molto di più è ciò che vivono chi ha difficoltà ad apprendere l’aritmetica.

Il bambino con discalculia non è bravo ad eseguire i calcoli a mente, non è in grado di verificare i risultati delle operazioni e di scrivere e/o leggere un numero correttamente; fallisce anche in quei compiti che richiedono velocità ed automatizzazione ( come conteggio entro la decina e tabelline) ed eseguire e selezionare le procedure di calcolo ( addizione, sottrazione e moltiplicazione).

La dislessia non solo impedisce di apprendere le basi fondamentali per la letto-scrittura e per le abilità di calcolo, ma può influire negativamente sull’autostima del bambino.L’intervento immediato e precoce può avere una valenza di prevenzione del disturbo; è importante sapere che per diagnosticare un disturbo specifico di apprendimento bisogna aspettare la fine della seconda elementare per la letto-scrittura e la fine della terza elementare per la discalculia.La diagnosi viene fatta da specialisti esperti, mediante specifici test.La valutazione permette di capire finalmente che cosa sta succedendo ed evitare gli errori più comuni, come colpevolizzare il bambino (“non impara perché non si impegna”) o attribuire la causa a problemi psicologici. Si tratta di errori che comportano sofferenze, frustrazioni e scoraggiamento nel bambino.

Back to top