Questo sito utilizza i cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito Web, accetti che possiamo collocare questi tipi di cookies sul tuo dispositivo.

Visualizzare i documenti sulla direttiva e-Privacy

Hai negato che cookies siano registrati sul tuo computer. La decisione puo' essere modificata.

Hai autorizzato che cookies siano registrati sul tuo computer. La decisione puo' essere modificata.

Osteopatia

L’Osteopatia

L’Osteopatia è una terapia di tipo manuale. Essa è complementare alla medicina classica e molto differente negli strumenti diagnostici e terapeutici. Si basa anche questa sulle materie mediche di base (anatomia, fisiologia etc.) ma, a differenza di questa, non prevede l’uso di farmaci né di chirurgia.

Il termine Osteopatia è stato coniato dal Dott. Still che scoprì le importanti relazioni che vi sono tra la struttura del corpo e le funzioni organiche. Lui basò la sua giovane scienza su alcuni principi fondamentali:

  • L'essere umano è un'unità dinamica di funzioni.
  • Il corpo possiede dei meccanismi di autoregolazione e autoguarigione.
  • La struttura governa la funzione.
  • L’arteria è suprema.

Si tratta di una terapia causale, cioè mirata alla ricerca della causa primaria, che potrebbe anche trovarsi lontano dal sintomo. Il compito dell’osteopata è di ricercare le zone del corpo in cui ci sono delle “disfunzioni somatiche”, cioè delle zone in cui ci sono riduzione del movimento e modificazione dei tessuti.

La parte fondamentale di questo metodo è, dunque, la diagnosi. Questa è composta di una prima anamnesi (storia clinica del paziente) e da un attento esame obiettivo (composto da test specifici).

Individuate queste zone, l’osteopata applica varie tecniche manipolative di tipo strutturale, muscolare, funzionale, fasciale, viscerale e cranio-sacrale.

L’osteopatia si rivolge a tutte le età, dai neonati agli anziani. Le patologie che tratta più di frequente sono i problemi strutturali e meccanici dell’apparato muscolo-scheletrico, e varie alterazioni funzionali a carico del sistema viscerale e del meccanismo cranio-sacrale. E’ efficace in varie patologie, tra cui: cervicalgie, lombalgie, sciatalgie, artrosi, discopatie, cefalee, dolori articolari e muscolari da traumi, alterazioni dell’equilibrio, nevralgie, stanchezza cronica, affezioni congestizie come otiti, sinusiti, disturbi ginecologici e digestivi.

L’osteopata utilizza diverse tipologie di tecniche:

  1. Il Trattamento generale osteopatico

  2. Manipolazioni articolari

  3. Tecniche a energia muscolare

  4. Tecniche funzionali

  5. Manipolazioni viscerali

  6. Tecniche cranio-sacrali.

Back to top